Residenza Villa Caterina

REMS – Residenza per l’Esecuzione della Misura di sicurezza Sanitaria

Genova Pra’ (GE)

 

Finalità terapeutiche

Villa Caterina è la prima Rems inaugurata in Regione Liguria per il trattamento di persone affette da:

– Disturbi mentali
– Autori di fatti che costituiscono reato

I nostri assistiti sono persone che hanno bisogno di Terapie riabilitative e socio riabilitative Continuative in regime di Residenzialità, la cui durata è commisurata alla misura di sicurezza detentiva applicata dalla Magistratura.

Direzione sanitaria

Il Direttore Sanitario  è il Dr. Giuseppe BERRUTI
La Direzione Medica è affidata alla Equipe composta dal Prof. Emilio MAURA, dal Dr. Paolo ROSSI e dalla Dr.ssa Paola BARTOLINI
Direttore di Comunità è la Dott.ssa Monica CARNOVALE

Staff sanitario

La Direzione Sanitaria coordina l’organizzazione e il lavoro delle varie professionalità presenti a Villa Caterina in qualità di Responsabile Clinico. Nella struttura, oltre ai Medici, operano due Psicologi di cui uno con la funzione di Direttore di Comunità, dodici Infermieri, sei OSS, un Educatore e un Assistente Sociale . A questo gruppo stabile si affiancano saltuariamente tecnici esterni per la realizzazione di attività che richiedono una professionalità specifica.

Terapia riabilitativa

A Villa Caterina ospitiamo persone con diverse patologie. Per ogni persona ricoverata è attivato un  programma terapeutico riabilitativo individualizzato.
Proprio per i diversi casi trattati, ogni assistito presenta una particolare situazione clinica.
Pertanto la Terapia Riabilitativa è personalizzata: tutti sono inseriti in un programma terapeutico-riabilitativo individuale. Ognuno è seguito da una mini-équipe di 3 Operatori con ruoli e funzioni diverse, in modo da adattare la cura alle esigenze e alle condizioni dell’utente.

L’intero percorso di cura è monitorato costantemente.
Quotidianamente viene compilato dall’Equipe Sanitaria un diario con le varie informazioni sull’assistito, i suoi progressi, le sue esigenze, la sua condizione.
Settimanalmente è prevista una riunione per verificare il programma di cura e la sua efficacia.
Ogni 6 mesi la mini-équipe redige una dettagliata relazione clinica sui progressi e i cambiamenti della persona. La relazione è poi inviata alle Autorità competenti, allegata alla cartella clinica quale testimonianza del percorso individuale dell’assistito all’interno della REMS.

L’intero programma di cura è indirizzato in un sistema informatico, il Redancia System, utile a tutti gli Operatori che, in qualunque momento, possono consultarlo e prendere visione dei progressi raggiunti.

Infatti, la qualità della Terapia Riabilitativa è garantita dal Redancia System, uno strumento che permette di monitorare costantemente lo stato psicofisico di ogni utente e di orientare l’evoluzione del programma terapeutico, consentendo agli operatori di verificare i progressi raggiunti. In pratica, è un modello piscodinamico integrato con altri modelli terapeutici a seconda delle esigenze, che tiene quindi conto di tutti gli aspetti della condizione psicologica della persona. Il Redancia System coniuga la qualità dell’intervento personalizzato alla variabilità dell’attività di gruppo.

Oltre a questo strumento c’è un livello di intervento più specifico, dedicato a specifici bisogni di cura.
In generale, le caratteristiche della terapia prevedono:

- la centralità della persona come punto di partenza per lo sviluppo di un percorso di cura individuale
- molteplicità di interventi, stabiliti in base agli obiettivi di cura che possono variare dal recupero delle specificità individuali sino a quelli legati all’interazione con le altre persone
- la ricerca di stabilire un rapporto armonico tra corpo e mente nelle varie attività quotidiane (igiene personale, alimentazione, attività fisica)
- l’aggiornamento continuo delle diverse professionalità coinvolte
- la cooperazione e il confronto costante tra i professionisti dell’équipe sanitaria, in modo da adattare rapidamente la cura ai possibili cambiamenti
- il coinvolgimento dei familiari nella terapia di intervento qualora autorizzati dalla Magistratura

Anche i familiari giocano un ruolo importantissimo, in quanto struttura portante del tessuto sociale di appartenenza dell’assistito. Per questo, laddove è possibile, tendiamo a coinvolgerli sin dall’inserimento dell’individuo in REMS.

Obiettivi e vita in comunità

In base alle condizioni di ogni singolo utente stabiliamo degli obiettivi specifici.
In generale, l’obiettivo primario è il miglioramento generale di ogni singolo aspetto della condizione piscofisica sino al raggiungimento del più elevato livello di autonomia e al rientro nel tessuto sociale di appartenenza, ove questo è possibile secondo le indicazioni della Magistratura di sorveglianza.

Fondamentale è il coinvolgimento della persona nelle attività che il modello della vita in comunità richiede. Per fare ciò sensibilizziamo costantemente i nostri Assistiti insegnando loro a gestire gli spazi personali, incentivando la loro partecipazione, coinvolgendoli, aiutandoli a superare le piccole difficoltà quotidiane.
A Villa Caterina responsabilizziamo i nostri utenti.

Ogni settimana ci riuniamo in un’assemblea di comunità, un momento centrale di valutazione e verifica dell’andamento della vita comunitaria:
assistiti e operatori concordano le decisioni in merito a iniziative ricreative, si parla di problemi di convivenza, vengono accolte proposte e critiche, può essere discusso e variato il regolamento interno.

La struttura

Villa Caterina è a Pra’, uno dei quartieri più pittoreschi e verdi di Genova che si dirama dal mare sino alle colline che sovrastano la città. Stretto tra il mare e i monti, il borgo è famoso in tutto il mondo per la produzione del basilico che dà origine alla salsa al Pesto, la salsa fredda più conosciuta al mondo. È una zona rilassante e gradevole, che gode sia della brezza del mare che dei profumi della natura che, grazie alla macchia mediterranea e alla presenza del basilico, inebria l’aria di aromi e profumi.

All’interno di questo incredibile ecosistema, unico al mondo, si trova la nostra struttura, baciata dal sole quasi tutto l’anno.
La sua posizione privilegiata costituisce indubbiamente un fattore di cura per il percorso riabilitativo. Di fronte alla Villa, poco distante, si trova al mare. Alle sue spalle si erge maestoso il verde delle colline.

I nostri assistiti soggiornano in un contesto magnifico, sia all’esterno che all’interno.
L’intera struttura è stata infatti progettata per regalare un senso di libertà alla persona: grandi spazi aperti, ambienti open space, grandi vetrate che aprono la vista verso il paesaggio e donano relax agli utenti, che non si sentono soffocati e chiusi.
Un senso di libertà terapeutico, che trova il suo apice nella disposizione architettonica della sala principale: situata al piano terra, richiama per la conformazione che la contraddistingue la disposizione di una piazza su cui si affacciano le camere e gli spazi comuni. In questo modo la sala diviene punto di incontro, di confronto e di vita esattamente come una Piazza Cittadina, luogo pulsante della comunità che la popola.

Villa Caterina è un edificio nuovo e moderno. Inaugurato nel settembre 2013, gode quindi di camere dotate di ogni comfort, di locali studiati specificatamente per ospitare in totale sicurezza i nostri assistiti. È realizzato seguendo criteri di ecosostenibilità e ospita un ampio giardino esterno.
L’arredamento riproduce l’ambiente familiare.

I nostri utenti, massimo 20, soggiornano in camere doppie o singole e possono trascorrere tanti momenti negli spazi comuni, costituiti da una sala da pranzo, una sala ricreativa con TV e stereo, utilizzabile anche per attività motorie, e una biblioteca.

Per le patologie a cui è preposta, Villa Caterina rappresenta una perla incastonata in un grande tesoro, il paesaggio di Pra’.

Le attività

Le attività ludico e sociali sono un fattore determinante del programma di cura perché sono parte integrante della vita di comunità e, coinvolgendo la persona, aiutano il reinserimento sociale successivo.
A Villa Caterina offriamo una vasta gamma di attività, individuali o di gruppo, giornaliere o settimanali.
Eccone alcune, a titolo esemplificativo:

- gruppo espressivo, condotto dalla Psicologa
- attività video
- gruppo attività motoria
- gruppo calcio
- laboratorio di lettura-scrittura

L’ampio spazio verde di cui Villa Caterina dispone facilita le attività ludico ricreative.

In tutte le nostre attività gli Assistiti sono costantemente seguiti dal nostro personale che li assiste in caso di bisogno.

Molto importante per il reinserimento sociale è la possibilità, data a chi ha già compiuto un valido percorso terapeutico ed ha ottenuto i permessi dalla Magistratura, di ottenere piccoli lavori retribuiti. Abbiamo infatti stipulato particolari convenzioni con agenzie sociali e cooperative specializzate.
In questo modo facilitiamo il reinserimento sociale riducendo la possibilità di episodi involutivi e verificando sul campo, con i datori di lavori, i progressi raggiunti.

Servizio di ristorazione

Il servizio ristorazione è svolto da una società esterna selezionata e specializzata nella preparazione di piatti sani e genuini.
L’alimentazione è un fattore fondamentale perché incide sull’equilibrio psicofisico della persona. Per questo vi poniamo particolare attenzione e prestiamo la massima cura alla selezione delle pietanze, sempre con un occhio di attenzione a possibili intolleranze o allergie alimentari.

Accedono alla struttura persone inviate direttamente dalla Magistratura con la collaborazione delle  Unità Funzionali di Psichiatria Forense.

Come raggiungerci

La struttura è facilmente raggiungibile in auto tramite l’Autostrada A10, uscita Genova Voltri.
In treno, la stazione più vicina è Genova Voltri.

Contatti

Via Giuseppe Fedelini, 73 – Genova
Tel.: 0106970633  Fax: 0106672923

sede@fiocco.it